“Capisco che è tutto finito”

 

Non lo so,forse non dovrei farlo,non credo di essere bravo a scrivere poesie….ma questo periodo della mia vita mi sta segnando talmente tanto che ci voglio provare,mi sento ispirato.Forse un giorno non avrò più nulla da dire e smetterò anche con la presunzione di scrivere poesie (umili per carità,che hanno zero valore).

Questa mia prima poesia la intitolerò “Capisco che è tutto finito”Rappresenta ciò che provo adesso,oggi è Natale ,dovrei essere felice ,ma provo solo tristezza.Tristezza per un amore mai nato.

 

“Capisco che è tutto finito”

 

Arriva il giorno in cui il tuo cuore

con ardente insististenza

ti chiede “basta!”

“Basta.non voglio più soffrire,

non meritò questo.

Non puoi soffrire così per una donna.”

Il cuore ribelle,ha capito che per vivere

bisogna anche dimenticare

che per amare bisogna saper quando è il momento

di appendere i propri sogni su un chiodo

appuntito e consumato dalla ruggine,

che nessuna mano può più riprendere.

Solo la sua ,morbida e profumata

potrà affrontare quell’ostacolo.

E non succederà mai.

Ma il cuore finalmente sarà libero.

Libero di approdare in altre spiagge.

Libero da una prigione che lo stava consumando.

O che forse lo ha gia consumato.

Anche la speranza è morta è sepolta.

Non rimane altro che rinascere.

Rinascere in una nuova prigione.

 

 

 

Una piccola poesia (ho vergogna anche a definirla tale) scritta di mio pugno,sentita con il mio cuore.Spero possa piacere a qualcuno.

Spero di continuare a sciverne.

 

“Capisco che è tutto finito”ultima modifica: 2009-12-25T14:41:00+01:00da furiadicheb
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento